Andiamo veramente d’accordo.

È bello averla qui.

Rosa (74) con l’assistente Lena (46)

Aiuto per le faccende domestiche, residenza assistita, assistenza sanitaria:

domande e risposte

Da dove vengono le assistenti?

Le nostre assistenti e le nostri aiutanti per le faccende domestiche vengono da diverse regioni dell’Europa e della Svizzera. Tuttavia, prevalentemente dalla Polonia, dalla Slovacchia e dalla Romania.

Parlano bene il tedesco? Parlano svizzero tedesco?

La maggior parte di loro parla fluentemente il tedesco, tutte le altre ricevono una formazione per il loro impiego in Svizzera (lingua, cultura, compito). Alcune assistenti hanno dimestichezza con il dialetto svizzero, che hanno già imparato grazie a prolungate attività come infermiere in Svizzera.
Vedere anche: Tariffe dell’assistenza completa

Per quanto tempo vengono impiegate?

La durata dell’impiego nell’assistenza 24 ore su 24 la decidiamo insieme ai nostri clienti. Abbiamo intervalli di lavoro flessibili, in particolare per l’assistenza agli anziani. Di solito le assistenti sono sul posto per un periodo di 2-3 mesi. Per le «assistenti permanenti» normalmente sono previsti impieghi più lunghi.

Quali attività svolgono?

Dal comune aiuto per le faccende domestiche all’assistenza in caso di malattie gravi quali demenza e Alzheimer. Le nostre assistenti si occupano di tutte le faccende domestiche (cucinare, fare il bucato, pulire), fanno compagnia alla persona assistita (ad es. mangiare insieme) e garantiscono la sicurezza. Si occupano di compiti di assistenza da semplici a complessi. Per l’ausilio qualificato secondo OPre è inoltre necessaria un’organizzazione di assistenza esterna all’ospedale. Per l’ausilio a carico dell’organizzazione di assistenza esterna all’ospedale, le spese vengono regolate direttamente con la cassa malattia.
Vedere anche: I nostri aiuti

Quanto guadagnano le assistenti?

Le nostre assistenti lavorano secondo il CCL Prestito di personale e noi orientiamo in tal senso i nostri salari. Per calcolare i singoli salari teniamo conto del cantone in cui avviene l’impiego, della formazione professionale, dell’esperienza e di altri fattori. Oltre alla paga oraria prescritta paghiamo supplementi quali l’indennità di ferie, l’indennità di festività e la tredicesima proporzionale.

Cosa succede se non siamo soddisfatti?

In linea generale, le nostre assistenti sono molto aperte e flessibili grazie alla loro pluriennale esperienza. L’esperienza ci dice che nella maggior parte dei casi la norma è una convivenza cordiale e priva di complicazioni. Se tuttavia ritenete che la collaborazione con la vostra assistente non funziona, organizzeremo insieme a voi un cambiamento di personale.

E se l’assistente si ammala?

Tutte le nostre assistenti hanno un’assicurazione malattia e posseggono tutte le necessarie informazioni per poter recarsi presso un medico in Svizzera. In caso di malattia prolungata o incidente assicuriamo una sostituta in tempi brevi, in modo da garantire la continuità dell’assistenza domiciliare.

Le assistenti sono assicurate, che succede con l’assicurazione di responsabilità civile?

Tutte le nostre assistenti sono completamente assicurate. Tutti i nostri collaboratori sono registrati da Pflegehilfe Schweiz presso AVS, SUVA, LPP e IGM. Aiutiamo le nostre assistenti a scegliere un’assicurazione malattia svizzera. In quanto all’assicurazione di responsabilità civile, il cliente può stipulare un’assicurazione supplementare per l’assistente. Se l’assistente è registrata nella procedura di notifica, viene assicurata automaticamente per i rischi da responsabilità civile.

E la legalità?

permesso di lavoro e viene provvisto di un contratto di lavoro svizzero. Tutti i nostri collaboratori sono pienamente soggetti al diritto svizzero. Siamo in possesso della autorizzazione al personale a prestito internazionale e al collocamento, emesso dal Canton Zugo e del Seco a livello federale.
Vedere anche: Questioni legali

Che possibilità di finanziamento esistono?

Deducibilità fiscale

In caso di finanziamento privato da parte vostra o dei vostri familiari potete far valere le spese nella dichiarazione dei redditi.

Assegno per grandi invalidi

Presupposto è la percezione di AVS o AI: limitazione della salute (grado di invalidità da leggero a grave, definito dalla AI), bisogno di assistenza continua (invalidità ininterrotta durante almeno un anno, definita dalla AVS).
Le domande vanno presentate presso la cassa di compensazione del luogo di residenza.
L’ammontare dell’indennità si basa sul grado di invalidità e sulla situazione abitativa e, a seconda della gravità presso la AVS, è compreso tra CHF 234.– e CHF 936.– al mese (aggiornamento 2014).

Prestazioni integrative

Ne hanno diritto i pensionati AVS e AI che abbiano ricevuto un’indennità giornaliera della AI per almeno sei mesi e soddisfino tutti i requisiti giuridici.
Le prestazioni integrative vengono assegnate se le spese quotidiane minime non possono essere coperte con la pensione e ulteriori entrate.
Annualmente le persone sole possono far valere CHF 19’290.– di spese generali per l’occorrente per vivere, le coppie sposate CHF 28’935.–.
È possibile procurarsi informazioni e fogli di istruzioni presso l’amministrazione comunale.

Assicurazione supplementare per aiuti domestici

Se i vostri familiari bisognosi di assistenza dispongono di una speciale assicurazione supplementare per aiuti domestici nel quadro della loro assicurazione malattia (è riportato sulla polizza), riceverete un rimborso parziale delle spese di assistenza dalla cassa malattia.

La mia assistente avrà un permesso di soggiorno?

La vostra assistente per la residenza assistita viene registrata da noi con la procedura di notifica o riceve un cosiddetto permesso L o B.

L’assistente/aiutante domestica lavora veramente 24 ore?

La vostra assistente può suddividere l’orario di lavoro in periodi. in funzione delle vostre esigenze di ausilio e assistenza. La nostra assistente si adatta al vostro ritmo quotidiano. Naturalmente anche la vostra assistente ha un diritto a tempo libero che viene stabilito per contratto.

La mia assistente deve essere iscritta all’anagrafe del mio luogo di residenza?

Sì, l’assistente deve iscriversi presso il comune dopo i primi 3 mesi. A tale scopo ha bisogno di un contratto di lavoro, del suo contratto di subaffitto, del suo passaporto e di due foto formato passaporto. Inoltre bisogna versare una tassa per il permesso di soggiorno. Questa tassa è di massimo CHF 60.–. La procedura d’iscrizione può variare da un comune all’altro.

Come sono regolati le tasse e i contributi sociali?

Tutti i dipendenti di Pflegehilfe Schweiz sono impiegati secondo le norme vigenti e versano pertanto i contributi sociali e le tasse previste dalla legge.

Quali assicurazioni sono comprese nell’offerta? Devo occuparmi io delle assicurazioni?

Tutte le assistenti di Pflegehilfe Schweiz sono completamente assicurate. Tutti i nostri collaboratori sono registrati da Pflegehilfe Schweiz presso AVS, SUVA, LPP e IGM. Aiutiamo le nostre assistenti a scegliere un’assicurazione malattia svizzera.

Le spese per una collaboratrice di Pflegehilfe Schweiz vengono assunte dall’assicurazione?

Dipende dai casi. Vi consigliamo di mettervi in contatto con la vostra assicurazione malattia.

Quali diritti e obblighi hanno le assistenti?

Le assistenti sono soggette al diritto del lavoro svizzero e sono impiegate e assicurate da Pflegehilfe Schweiz. Il numero di ore che può prestare un’assistente settimanalmente è chiaramente regolato. Sono regolati anche i diritti alle ferie e al salario.
L’assistente ha diritto ad una stanza da letto propria nel vostro appartamento o nella vostra casa, nonché un diritto all’utilizzo di bagno, WC e cucina.

Richiedere un colloquio di consulenza

Gratuito e, se lo desiderate, a casa vostra.

Avete domande?

Saremo lieti di rispondervi.